venerdì 29 ottobre 2010

Quattro libri ed un film

Domani sera cambia l'ora e come ogni anno le nostre serate diventeranno improvvisamente più lunghe, più intime e anche più adatte ad essere vissute sotto la coperta e con un buon libro in mano (ovvero la mia attività preferita:-). Per questo oggi ho pensato di parlare di 4 bei libri e di un film, ovviamente tutti da food-addicted e tutti più o meno nuovi (propinarvi cose vecchie e già sentite non mi sembrava tanto carino:-).




Ed eccoci qui, trattasi, in ordine, di un libro di ricette, uno di scienze gastronomiche, uno di narrativa gastronomica e l'ultimo mischia un pò di ricette con tanta storia e cultura che ci sta dietro queste ultime.
Nell'ordine abbiamo quindi:


  • Regali golosi di Sigrid Verbert, Giunti Editore: non penso di dover dire molto, chi non conosce la foodblogger italo-belga più famosa della rete? Il libro è come è il suo blog: semplice etereo, elegante, mai stucchevole, insomma un must:-)

  • La scienza in cucina di Hervè This, Edizioni Dedalo: ultimo nato dei libri che coniugano la scienza con la cucina, spiega i numerosi fenomeni chimici che avvengono quando cuciniamo e ci fa capire come siamo tutti, alla fine, dei piccoli chimici:-). Il libro fornisce le risposte a tutti quelli che da sempre si pongono interrogativi come: perchè i gamberetti diventano rosa quando li cuoci? cosa succede quando creiamo una meringa? Dedicato a chi non è rimasto traumatizzato dalla chimica al liceo:-)


    • Lo chef è un dio di Ilaria Bellantoni, Feltrinelli Editore: Ilaria -nome dell'autrice e della protagonista- accetta la sfida di passare alcuni mesi nella cucina di un grande chef stellato per imparare a far da mangiare, attività in cui è negata, e per capire cosa c'è dietro un menù raffinato e straordinariamente caro. Il mondo della cucina di alto livello si scoprirà a lei sotto la guida di una femminista realmente esistita, Peg Bracker (la quale aveva ideato decine di ricette che non richiedevano troppo impegno ai fornelli, questo in tempi ancora non sospetti di saccocci Buitoni:-) che non mancherà di darle spunti di buon senso e di umorismo per trarre il meglio da questa avventura. Dedicato alle cuoche femministe inside:-)


    • La cucina napoletana di Edoardo Capecelatro, Ponte alle Grazie Editore: Napoli ha la fama di essere uno dei posti migliori d'Italia dove mangiare ma pochi forse conoscono l'immensa cultura gastronomica che nasconde ogni piatto partenopeo: l'uso degli ingredienti, i soprannomi di molti di questi, le feste in cui si preparano, tutto rivela un mondo antichissimo di riti e tradizioni tramandate da famiglia in famiglia. Dedicato a chi si sente napoletano da sempre:-)
      

      E adesso è il turno del film: Soul Kitchen è uscito a luglio (non si tratta quindi di una new entry) e lo consiglio per chi abbia voglia di una divertente commedia gastronomica in salsa etnica: gli ingredienti sono i bassifondi di Amburgo, un infimo locale, un cuoco greco ed un suo sostituto proveniente dalle cucine di alto rango. Frullate tutto assieme e otterrete questa brillante commedia.

      2 commenti:

      la vite rampicante ha detto...

      ciao ragazze!
      ho scoperto questo sito grazie alla favolosa pubblicità di sigrid. ho letto delle margherite di stresa e ho subito pensato, qualcuno di qua! insomma, non proprio, perchè io abito a novara, ma siamo sempre vicine. vi auguro in bocca al lupo
      valentina

      Silvia ha detto...

      @Valentina: Ciao Valentina! Grazie mille per il bocca in lupo e sì in effetti siamo piuttosto vicine, una volta eravamo persino nella stessa provincia! Grazie per aver lasciato un commento!

      Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...