martedì 3 agosto 2010

Ho "annegato" una parte di me stessa

No, non mi stò riferendo ad una ubriacatura bella e buona. Neanche ad un ipotetico problema mentre nuotavo. No proprio no. Semplicemente giovedì sera ho avuto la brillante idea di versare sul mio macbook (l'altra parte di me) un bel bicchierino di Passito. Quanto? Non molto ma comunque sufficiente a dar dei seri problemi al piccolo che ora si accende (dopo tre giorni con i circuiti per aria però) ma non risponde ai tasti, insomma la tastiera è morta. Grave? Si, no, non lo so. Domani lo porto in assistenza e vediamo cosa mi dicono, al telefono si sono solo sbellicati dal ridere per mezz'ora: "Cosa? Ha versato del passito? AH AH AH!", altri commenti degni di nota sono stati quelli di mia mamma ("Cosa versa una gastronoma sul suo computer? Bè passito, mica banale acqua!") e quelli di un amico di Marcy ("Almeno è morto ubriaco, ha fatto una buona morte").
Nel frattempo ho imparato questa lezione (a quanto sembra sono l'unica che non lo sapesse, ma in ogni caso adesso lo divulgo a tutti): se versate un liquido sul vostro macbook (o qualsiasi altro aggeggio elettronico) e sembra che non abbia danni, che vada bene, anzi quasi meglio di prima, fermatevi!! Spegnete tutto subitissimo, togliete la batteria e lasciatelo all'aria a respirare, si riprenderà dopo circa 2 giorni e senza danni.
Insomma io l'ho detto, dopo che avrò speso qualche centinaio di euro per metterlo a posto penso me lo tatuerò.

4 commenti:

schism81 ha detto...

geniale il : almeno è morto ubriaco..

ciao

luca

ps. in bocca al lupo

Silvia ha detto...

In effetti è stata l'unico momento divertente di quelle tremende ore mentre lo guardavo così, senza vita.. Se vuoi sapere chi è l'autore del commento ti dico solo che stà aprendo in questi giorni un localino nuovo vicino a Dozza.. Sono stata chiara?!!

Pure Nutmeg ha detto...

A me è successo ben due volte, sempre con un Macbook con cui vivo in simbiosi e tutte e due le volte con semplice acqua, capace tanto quanto il passito di friggere tutto. Entrambe le volte ho dovuto sostituire la tastiera, operazioncina veloce e piuttosto indolore che comporta una spesa di circa 100 euro. Grazie per la dritta della batteria! Non eri l'unica a ignorarlo... C'ero anch'io. Cercherò di ricordarmelo, dovesse ricapitarmi. Anche se spero di aver ormai digerito il concetto... Però un bel caffè mattutino davanti a Facebook e Repubblica.it è ormai un rituale per me... Cercherò di starci attenta.

Ti abbraccio, anzi VI.

Ciao,
Rosy

Anonimo ha detto...

hai fatto la cosa migliore...quel povero pc lavora sempre..ogni tanto ha bisogno di uno svago pure lui che dici??ovviamente io gli avrei servito una birretta fresca date le temperature estive...anzi un paio di birrette...hihihhi

un saluto coppato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...