martedì 20 luglio 2010

Lauree, ristoranti e dintorni (di Parma)


Sono diversi giorni che questo blog non viene aggiornato ma in questa breve settimana è successo uno di quelli che vengono definiti gli Avvenimenti (con la a maiuscola) nella vita di una persona, ovvero la laurea di Marcy!



La discussione della tesi è avvenuta il 15 luglio all’interno del campus di Parma, dove per tre lunghi anni abbiamo seguito le lezioni e dove sotto un bell’albero (che faceva una provvidenziale ombra) Marcy è stata proclamata dottoressa in Scienze Gastronomiche. La tesi discussa dalla ex laureanda verteva sulle influenze sociali che tutti noi subiamo a tavola mentre mangiamo in compagnia di altre persone ed ha riscontrato molto interesse da parte della commissione.
Dopo la proclamazione, con il nostro gruppo dell’università assieme ai genitori di Marcy siamo andati a mangiare in uno di quelli che io considero uno dei migliori posti (mi correggo per me è il miglior posto) dove mangiare a Parma: il ristorante i Due Platani a Colorno (frazione di Parma).
Ed ecco che questo diventa il primo post gastronomico dall’apertura di questo blog e sono veramente felice di aprirlo parlando di questo ristorante che è stata una piacevolissima scoperta nel lontano 2006. Il ristorante si trova come dicevo a Coloreto, piccola frazione di
Parma raggiungibile tramite la tangenziale (tratto sud est) prendendo l’uscita per via Budellungo. Il locale si presenta come una deliziosa trattoria, esattamente quello che ognuno vorrebbe trovare in una fredda serata padana: atmosfera calda e accogliente ma professionale, menù con il meglio della zona di Parma ma con alcune interessanti divagazioni, cantina completa ed esaustiva e per finire, ma non certo la voce meno importante, un ottimo rapporto qualità prezzo. Tutto questo lo potete trovare ai Due Platani, locale che solo recentemente è stato segnalato nelle più famose guide di settore e che ha al suo attivo anche un premio come il ristorante dove viene servito il miglior tortello di zucca d’Italia (e scusate se è poco!).
Fino adesso ho descritto il ristorante come il posto migliore dove passare una fredda serata novembrina e se invece si ci si trovasse nel bel mezzo di un’ondata di calore africana in un soleggiatissimo pranzo di metà luglio (ovviamente ogni riferimento è puramente casuale)? Bè ecco, forse il posto non darà il meglio di sè ma permetterà comunque di poter degustare ottimi piatti estivi in un contesto climaticamente fresco dato dalle mura di questa vecchia casa di campagna.
Noi abbiamo optato per un antipasto misto in onore delle terre parmensi e poi abbiamo scelto individualmente un primo; riassumo qui velocemente tutte le nostre scelte, così da dare un’idea generale di quello che offre il menù estivo del locale:
  • Spalla cruda e prosciutto crudo con torta fritta e parmigiano reggiano del caseificio Barani (un parmigiano invecchiato 30 mesi che è un qualcosa di divino)
  • Gnocchi con pesto di ortica e pomodorini confit, spaghetti alla chitarra con alici e basilico e farro tirato a risotto con asparagi
  • Dolci vari: torta di mele e pere con goccie di cioccolato e crema chantilly, zuppa inglese, sbrisolona con zabaglione fatto in casa.
Per quanto riguarda il vino non ce la siamo sentiti di prenderlo per pasteggiare perchè la temperatura e le successive ore di macchina per tornare a casa non ce l’avrebbero permesso, ma abbiamo brindato con un Lambrusco tagliato con del Bonarda veramente ottimo (e lo dice una persona che mal sopporta il lambrusco!).
La giornata è poi trascorsa molto tranquillamente in un completo relax da post-laurea, la festeggiata complice un calo di tensione non si reggeva più in piedi dal sonno!

ps: nelle prossime settimane abbiamo intenzione di pubblicare delle gastro-guide in pdf delle zone che conosciamo meglio d'Italia: itinerari e indirizzi dalla colazione alla cena! Prima uscita (fa molto edicola!): Imola e dintorni.


Ristorante Due Platani
via Budellungo 104/a
Coloreto- Parma
chiuso lunedì sera e tutto martedì
tel 0521 645626

consiglio molto vivamente di prenotare è sempre pieno!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

L'orsetto con l'alloro è un amore! Devo ammettere che non conoscevo quel posto.. ci farò un salto quando il caldo abbandonerà questa pianura ;)
Buon lavoro per le prossime gastro-guide dalla vostra lettrice parmigiana n.1!

Silvia; Marcella ha detto...

La nostra lettrice parmigiana n.1?! Nutriamo diversi sospetti su chi possa essere...! Il posto in effetti, pur citato da molte guide, non è tra i più conosciuti a Parma, suppongo perchè non si trovi proprio in centro (in effetti a Coloreto non si passa per sbaglio) ma secondo noi è veramente il migliore. Una cena di facoltà penso ci possa stare.. organizziamo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...